Il Collegato Lavoro e il mondo della scuola: corsi e ricorsi

Lo sapevate? Care Precarie e Precari della scuola, secondo una norma europea e moltissime sentenze, è vostro diritto ottenere

 

  1. gli stipendi dei mesi di luglio ed agosto per ogni vostro contratto annuale con scadenza al 30 giugno
  2. gli scatti di anzianità biennali pregressi (come li hanno i precari di religione!) calcolati su tutti gli anni di lavoro
  3. un “risarcimento danni”, e tutte le differenze retributive, dopo tre anni di contratto a tempo determinato al 31 agosto, come se foste a tempo indeterminato.

 

Sorpresi? Nessuno ve lo aveva detto? Complicità e silenzi sono stati troppi in questi due decenni precari, ma non è il momento di indicare i colpevoli tra i partiti e i sindacati: è il momento di cercare la rivincita.

MA SUBITO. Perché il 24 novembre è iniziato il conto alla rovescia: il Collegato Lavoro obbliga ad impugnare entro 60 giorni tutti i contratti atipici (compresi i vostri contratti a termine, collaborazioni a progetto, somministrazione etc.). Si tratta di  un maxicondono per chi ha abusato di lavoro precario. Chi non impugna entro il 31 dicembre 2011 non potrà mai più rivendicare i diritti di cui sopra.

Quindi non ci resta che impugnare e, ATTENZIONE: non si tratta di fare causa subito, ma di interrompere la decadenza, una sorta di “prescrizione” dei diritti di cui sopra.

Come? Basta mandare una lettera al Ministero della Istruzione secondo le istruzioni che vedete in allegato. Poi avrete tempo di decidere con calma se volete fare causa ed eventualmente quale, e di rivolgervi agli avvocati del Punto San Precario.

Un buon consiglio: per due anni i maggiori sindacati, nessuno escluso, non hanno mosso un dito per bloccare il collegato lavoro, ora tutti corrono a proporvi di fare causa ovviamente con loro e ovviamente se vi tesserate… Lo sportello San Precario invece non chiede tessere o compensi di sorta. Un pool di avvocati è a disposizione per informazioni, consulenze e chiarimenti. Come tanti lavoratori e tante lavoratrici (di Linate, Malpensa, della Tnt, di Mondial, delle cooperative sociali, della Bocconi, del teatro la Scala, di Omnia service, di Wind, e di decine di altre aziende, grandi o piccole) possono confermare ciò che ci anima è un sano e profondo odio verso chi precarizza e una profonda solidarietà verso chi è precario come noi.

Alcune volte per trattare con il Ministero della Istruzione, bisogna trattarlo male: inondiamoli di valanghe di impugnazioni e cause.

Leggete gli allegati (uno per impugnare gli scatti di anzianità e uno per i risarcimenti relativi ai contratti a tempo determinato), modificate e poi spedite, che vi rispondano come dovrebbero o meno potrete in seguito fare causa, altrimenti no. Per qualsiasi chiarimento San Precario risponde

  1. ogni giorno, in orario d’ufficio chiama al numero 327 6712591
  2. oppure ci trovi qui

Per appuntamenti scrivete ad info at sanprecario.info. Info e documenti su www.precaria.org

Diffondete il più possibile questa lettera, San Precario sia con voi.

Articoli Correlati:

27 comments to Il Collegato Lavoro e il mondo della scuola: corsi e ricorsi

  • GRAZIELLA

    salve, mi chiamo graziella e sono una co.co.co (collaboratore coordinato e continuativo) lavoro presso una istituzione scolastica dal 1996 al 31/06/2001 in qualità di ex art.con contratto di(L.S.U.), e dal 01/07/2001 a tutt’oggi in qualità di co.co.co. con un orario lavorativo di 36 ore settimanali , dalle 08.00 alle 14.00.
    tutto questo per ben 10 anni, e fino ad oggi sono precaria.
    posso anch’io fare ricorso per risarcimento danni ?

  • anna81

    e vero che sono ancora in tempo per fare la conciliazione per aver riconosciuti a livello giuridico i mesi di luglio e agosto?cosi mi ha detto il mio sindacato della cgil,mi ha detto che per ottenere il risarcimento economico e quindi fare ricorso non c e piu tempo ma per fare la conciliazione solo per il punteggio lo posso ancora fare….e giusto?urgente grazie mille anticipatamente

  • stella

    I ricorsi del Codacons…

    L’articolo del Corriere sulla class action vinta dal Codacons sulle classi pollaio (che vi linko sotto) contiene questa interessante frase:

    “…In realtà la strada è tutt’altro che semplice: in Italia la class action non prevede la possibilità di chiedere un risarcimento alla pubblica amministrazione. Sarebbe necessario un altro ricorso, quindi, davanti al Tribunale ordinario….”

    Capita la trappola dei ricorsi per i precari proposti dal Codacons???
    In Italia la class action contro la pubblica amministrazione di fatto non esiste, nel senso che non da diritto al risarcimento. Prevedo cosa dirà il Codacons: “eh, per i risarcimenti ci vuole una seconda causa…”

    Che San Precario ci aiuti

    http://www.corriere.it/cronache/11_gennaio_22/salvia-quelle-classi-hanno-troppi-alunni_5293fed2-25f0-11e0-8bad-00144f02aabc.shtml

    Stella

  • stella

    Risposta per tutti: sono Stella, precaria della scuola dal 1992, faccio parte della associazione San Precario.

    1 . I requisiti per fare causa: non ha alcuna importanza in che ordine di scuola o in che fascia si sia
    2 . vale anche per gli ATA e per chi è in RUOLO con precariato alle spalle
    3 . non serve vedere un avvocato entro il 23 ma la lettera di impugnazione va fatta subito, meglio entro venerdi 21 (il 23 sarebbe domenica!).
    4 . i modelli possono essere modificati nelle parti relative alla abilitazione, all’ordine di scuola eccetera.
    5 . bisogna inserire i propri dati, i nomi di ciascuna scuola con indirizzo, la data inizio e la data fine di ciascun contratto. mi raccomando la firma in fondo!!
    6 . elencate tutti i contratti, poi varranno solo quelli su posto vacante e nomina del provveditorato ma tutti concorrono a determinare l’entita del danno. Fotocopiate e conservate sia le lettere che la cartolina della spedizione.
    7 . dopo la letera di impugnazione della decadenza per fare causa avete 6 mesi di tempo.

    Sceglietevi gli avvocati che volete, io vi dico solo che non vado certo da quelli dei sindacati grossi che con bilanci milionari e funzionari pagati non hanno fatto uno straccio di volantino in due anni di discussione in parlamento della legge ammazzaprecari. E ora si scatenano a chiedere soldi e tessere. Dove sono stati per tutta la mia vita??? Diverso il discorso per i sindacati di base, ma insomma io ho scelto la auto organizzazione, San Precario siamo noi che facciamo tutto da soli.

    Ribadisco che si tratta di due cause diverse,

    1 . per il tempo indeterminato
    2 . per gli scatti di anzianita

    la 2 è vinta facile, visto che i precari di religione li hanno e LA POSSONO FATE TUTTI basta avere almeno due anni

    la 1 anche se vinta non ha come effetto la assunzione in ruolo (nel privato si può ottenere ma nel pubblico no per motivi di bilancio statale) TUTTAVIA da diritto al risarcimento del danno derivato (vedi notizia sotto, differenze retributive, contributi pensionistici, calcolo del tfr ed altro) e se hai lavorato settembre – giugno pure i mesi di luglio e agosto. PER QUESTO LA POSSONO FARE ANCHE QUELLI CHE ATTUALMENTE SONO DI RUOLO, PER OTTENERE IL RISARCIMENTO DEL DANNO DI QUANDO ERANO PRECARI, E GLI ATA, CHE HANNO PER QUESTA PARTE LO STESSO CONTRATTO DEI DOCENTI.
    Purtroppo per fare questa come docenti ci vuole la abilitazione, requisito per la “immissione in ruolo”, e bisogna aver avuto contratti su posto vacante, non per sostituzione maternità e simili (ovviamente non si puo chiedere il “posto di ruolo” di qualcun altro).

    notizia
    MAXI RISARCIMENTO A PRECARI

    http://lanuovasardegna.gelocal.it/dettaglio/maxi-risarcimento-a-due-prof-precari-non-pagati-durante-i-mesi-estivi/3164803?edizione=Oristano

    Ora vi chiedo una cosa in cambio: avvisate tutti quelli che potete, non solo della scuola ma precari con qualsiasi contratto a termine, interinale, cocopro e via precarizzando.
    in bocca al lupo. se serve aiuto 3405868117

  • franca corradini

    Nadia
    ora non devi fare nulla, devi solo attendere

  • franca corradini

    Anna
    vale anche per il personale ATA, fallo subito il termine sta per scadere

  • Valentina

    Buongiorno,
    vorrei sapere se chi ha meno di tre contratti annuali può fare qualche cosa.
    Io, ad esempio, ho avuto qualche contratto rinnovato di mese in mese nel 2008 (dal 10 gennaio fino a fine lezioni, ovviamente con l’esclusione delle vacanze pasquali), un contratto dal 26/09/2009 al 30/06/2010 e quello attuale da 01/09/2010 al 30/06/2011.
    E nel caso quando devo inviare la raccomandata?
    Grazie!

  • Nadia

    Ciao a tutti.
    Ho spedito al MIUR i moduli con i miei anni di precariato.
    Cosa devo fare adesso? Attendere una risposta o cosa?
    Grazie

  • ROSY

    Salve, dove trovo la lettera???? Deve essere inviata all’Uffic Scol oppure a Roma al Ministero????? Grazie mille in anticipo….

  • Marco

    Buondì,
    mi chiamo Marco e sono un insegnante entrato in ruolo quest’anno attraverso le graduatorie di riserva, tuttavia negli anni precedenti ho praticato anch’io la docenza come precario.
    Nello specifico:
    a.s. 2009-’10, contratto del Provveditorato dal 01/09 al 30/06;
    a.s. 2008-’09, contratto del Provveditorato dal 01/09 al 03/05 con dimissioni per il collocamento obbligatorio e il conseguente inserimento nelle graduatorie di riserva;
    a.s. 2007-’08, nomina dalle graduatorie d’Istituto dal 18/09 al 24/06;
    a.s. 2006-’07, nomina dalle graduatorie d’Istituto dal 27/09 al 30/06.
    Vi chiedo se anch’io posso inoltrare al Ministero la richiesta riguardante il riconoscimento degli scatti biennali per la ricostruzione della carriera, e pure quella con l’impugnazione del termine e relativo risarcimento.
    Vi ringrazio per la sollecitudine che dimostrerete ed esprimo solidarietà a tutti i colleghi che lavorano in condizione di precariato.
    Marco

  • anna

    Scusate ma tutto ciò vale anche per il personale ATA?
    Ho visto che parlate solo di docenti.Sono precaria da 10 anni e faccio parte del personale ATA devo anch’io inviare le richieste?

  • claudia

    sono una fortunata ora di ruolo ma per anni precaria con contratti a 30 giugno e/o supplenze temporanee. Posso fare ricorso comunque per l’integrazione del passato? e inserisco anche le supplenze su malattia o solo quelle su posto vacante?
    grazie

  • Elena

    Ciao,

    sono una docente precaria, iscritta nelle graduatorie ad esaurimento.
    Il 4/10/2010 ho ricevuto il mio TERZO incarico (con termine 30 giugno) dal provveditorato.

    Vorrei sapere alcune cose riguardo ai ricorsi:

    1 per quanto riguarda il ricorso sugli scatti di anzianità biennali; devo impugnare adesso (entro il 23 gennaio) o devo impugnare a giugno, al termine del contratto di quest’anno?

    2 Per quanto riguarda il ricorso contro i contatti a tempo determinato; ho già diritto a chiedere il diritto al tempo indeterminato (ovvero il risarcimento dei danni); e quindi DEVO impugnare entro gennaio; o anche in questo caso devo attendere il termine del mio TERZO contratto; e quindi avviare la procedura a giugno?

    ciao e grazie
    Elena

  • blicero

    Per Camilla: vedi la risposta a Fabio

  • blicero

    Per Fabio:
    scusa il ritardo, non avevo notato. Il ricorso lo puoi fare lo stesso. C’è scritto “classi per cui sei abilitato” per errore. Dovrebbe esserci scritto: “classi per cui sei iscritto alle graduatorie di istituto o abiliato”.

    Ciao!

  • Fabio

    Buon giorno,
    sono ancora in attesa di v/s risposta al mio quesito del 10 u.s.
    Grazie per la risposta.
    Fabio

  • camilla

    scusate
    sono precaria di terza fascia inserita nelle graduatorie di istituto
    insegno da 6 anni(in realtà con la riforma ora sono a casa) e mi è capitato più volte di avere contratti fino al 30 giugno
    essendo terza fascia non sono in possesso di abilitazione
    posso ugualmente richiedere anzianità e corrispettivi dei mesi estivi non lavorati?
    un saluto
    c

  • Fabio

    Buona sera, in riferimento alla domanda avente per ogetto “IMPUGNAZIONE TERMINE RICHIESTA RISARCIMENTO DANNO” al punto “INDICARE CLASSI DI CONCORSO” leggendo la nota viene richiesto di indicare “TUTTE LE CLASSI DI CONCORSO IN CUI SI POSSIEDE L’ABILITAZIONE”. Essendo io non abilitato chiedo se la predetta domanda posso inoltrarla oppure no. Faccio presente di aver prestato servizio per anni otto nelle classi di concorso C310 e C290.
    Ringrazio anticipatamente.

  • blicero

    Ciao Antonella:
    il ricorso lo puoi fare e DEVI iniziare a mandare la mail che trovi nell’articolo (quella sull’impugnazione del contratto a tempo determinato). Dopo contatti i nostri avvocati e fai partire la causa vera e propria.
    Sulla possibilità che il ricorso ti consenta di entrare di ruolo la speranza è pressoché nulla, per tutta una serie di motivi legati al modo in cui si ottiene l’indeterminato nel settore scuola, ma certamente impugnandolo si possono ottenere tutti i benefici di un contratto a tempo indeterminato a parte il ruolo. Tradotto: ci si prova a chiedere di essere messo in ruolo, ma la risposta fino ad ora dai tribunali è stata che per quello ci sono i meccanismi previsti dalla legge. Viceversa una serie di “benefici” del tempo indeterminato si possono indennizzare come risultato della causa.

  • antonella

    Buonasera, sono Antonia Miccoli, una docente precaria della provincia di BR che ha lavorato per quattro anni nella stessa scuola, di cui tre senza interruzione di contratto, in quanto questo andava sempre dal 1 settembre al 31 agosto
    in virtù di quello che è successo a Siena potrei anche io fare ricorso per ottenere il ruolo? se sì cosa potrei fare? . vi ringrazio molto se vorrete rispondermi

  • Antonella

    Sono una docente precaria della provincia di BR che ha lavorato per quattro anni nella stessa scuola, di cui tre senza interruzione di contratto, in quanto questo andava sempre dal 1 settembre al 31 agosto,in virtù di quello che è successo a Siena potrei anche io fare ricorso per ottenere il ruolo? se sì cosa potrei fare? vi ringrazio molto se vorrete rispondermi

  • Lucia Hollstegge

    Grazie per aver fatto questo bel sito.
    A proposito ricorsi – secondo la direttiva UE noi precari dovremmo avere pari diritti e pari stipendio rispetto ai docenti a tempo indeterminato. Ma oltre ai punti dei ricorsi siamo discriminati anche per quanto riguarda i permessi – ne abbiamo meno e mai pagati. E questo riguarda il ministero.

    Le scuole ed i collegi docenti invece tendono a discriminarci anche con voto in collegio perché privilegiano nell’orario i docenti con più anzianità nella scuola. A noi invece danno p.e. il martedi solo le prime due ore etc.
    Lucia Hollstegge – conversazione tedesco

  • blicero

    Ciao Ivan,
    l’impugnazione la devi inviare dopo aver maturato il servizio (per cui a giugno).
    Una volta che l’avrai mandata sicuramente non ti risponderanno, quindi puoi vederti con un tuo avvocato di fiducia (o con i nostri) e avviare la causa vera e propria. Farla da solo o in gruppo non cambia molto.

  • Ivan

    Buongiorno a tutti…io ho stampato i fogli per ricorrere contro gli scatti di anzianità ed il pagamento dei mesi di luglio ed agosto.
    Sono un ITP precario ed al 30 giugno p.v. avrò 2 anni di servizio, sono in terza fascia e vorrei sapere se una volta mandata la lettera al ministero c’è un periodo di tempo entro cui mi devono rispondere prima di fare ricorso al giudice e se per rivolgersi al giudice è meglio agire in gruppo visto che singolarmente si è considerati poco…aspetto notizie prima di spedire la raccomandata a Roma cosi nel caso si debba agire in gruppo so come comportarmi…grazie per l’attenzione

  • nt

    per michele,
    a Milano san Precario tira più di 100.000 persone (molte di più) il primo maggio tanto che la piazza confederale della mattina s’è svuotata e l’anno scorso – o due anni fa? – si è trasformata in una risottata (non è uno scherzo, cercate sul sito, che non c’ho voglia di trovare il link). Sempre nel nome di San Precario, sempre in Lombardia, migliaia di persone (in fiera, negli areoporti, nelle coop sociali, nella moda, nella comunicazione, etc etc) hanno trovato soddisfazione dei loro diritti grazie alle azioni e alle vertenze di San Precario.
    Ma la cosa importante, come tutti comprendono, è che San Precario non esiste, San Precario è un’invenzione dei precari, San Precario è un modo nuovo ed incisivo di fare conflitto, in prima persona, senza delegare ai sindacati che troppe volte ci hanno tradito.

  • « Urgente – Notizie utilissime per i precari!!!

    […] sul nostro blog, con la speranza di darvi un’informazione utile, un articolo interessante (leggi, leggi) pubblicato su precaria.org. Sito gentito dai precari in lotta che a differenza dei sindacati non […]

  • Michele

    Anche i Santi adesso fanno le conciliazioni….

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

*